Targetizzazione e segmentazione del mercato in evoluzione

Come suddividere il mercato.
Basi ed evoluzione della targetizzazione attraverso le community di clienti connessi

Fabio Illiano
Fabio Illiano

Fondatore di illizen.it

About

Per quale pubblico devi individuare la targetizzazione?

 

“First Of All” come si suol dire altrove, si individuano le caratteristiche dei tuoi migliori clienti a cui sono rivolti i servizi/prodotti.

Non a caso i migliori.

Infatti, prima di lanciare un nuovo servizio o prodotto White Label, comprare spazi pubblicitari, andremo a cercare le caratteristiche del cliente migliore sfruttando concetti di Ricerca Operativa.

Trattazione teorica del Metodo del Simplesso da unipd.it [PDF]

E’ importante quindi fondare la targetizzazione curando ogni caratteristica del pubblico a cui rivolgeremo le nostre inserzioni o per il quale andremo a creare un nuovo prodotto o servizio.

L’ampiezza del pubblico da raggiungere è funzione del budget dedicato. Va tenuto conto del numero di persone minimo da raggiungere durante il restringimento del pubblico attraverso la targetizzazione.

 

Segmentazione

Quando si cerca di raggiungere i clienti con un messaggio di marketing o una campagna pubblicitaria, è essenziale rivolgersi al mercato giusto con il messaggio giusto.

3 dei migliori segmenti di clientela per la targetizzazione:

  • I giovani sono il segmento di clientela che sperimenta per primo nuovi prodotti, soprattutto nel campo della tecnologia.
  • Le donne hanno molto peso in casa. Possiedono un processo decisionale diverso dall’uomo, meno impulsivo, concedendosi ricerche e trovando la soluzione adatta.
  • I netizen sono i veri e propri “abitati di internet”. Gli utenti di quest’ultimo sono 3,4 miliardi, ovvero il 45% della popolazione del pianeta. Hanno il desiderio di connettersi e contribuire, ad esempio con una recensione, creando contenuti, seguendo sui social il brand diventandone i paladini.

 

La segmentazione del mercato ti consente di indirizzare i tuoi contenuti alle persone giuste nel modo giusto, piuttosto che indirizzare l’intero pubblico con un messaggio generico.

 

Targeting

 

Le operazioni di targetizzazione iniziano scegliendo il miglior segmento di pubblico al quale rivolgersi in funzione della loro attrattività e sintonia con il brand o il servizio.

Questo processo consente un efficiente impiego di risorse oltre ad un ritorno dell’investimento più efficace.

Alcuni esempi di caratteristiche utili alla targetizzazione:

  • Demografia: chi sono? Qual è la loro età, sesso, professione, reddito e così via.
  • Psicografia: come pensano? Quali sono i loro interessi, valori/atteggiamenti, simpatie/antipatie e così via.
  • Comportamentali: cosa fanno? Come consumano i media? È online o offline? Quali siti o pubblicazioni?

 

Ad esempio, lanciare una campagna su Twitter non ha senso se la maggior parte del tuo pubblico di destinazione è più attivo su Instagram. Capire cosa vuole il tuo pubblico e su quale piattaforma definirà la tua strategia di contenuto.

 

Community

 

Tuttavia, il cliente digitale, considera spam i tanti messaggi pubblicitari ricevuti. Diffidente da una comunicazione 1to1 con il brand, preferisce connettersi con community di clienti.

Il Brand potrà prendere parte alla community sotto le strette regole anti spam e pubblicità imposte da community, quest’ultime possono essere considerate anch’esse un segmento.

Le aziende continueranno ad usare gli strumenti della targetizzazione e continueranno a trarne beneficio, purché il suo impiego sia trasparente per il cliente.

 

 

Conclusione

 

Inizia ad identificare il tuo mercato di riferimento

Con tempo e denaro limitati, i proprietari di piccole e medie imprese non possono permettersi di fare un tentativo nell’approccio oscuro al marketing. Dedicare tempo a chiarire il mercato di riferimento aiuterà a essere più concentrato, più efficace nelle tue attività di marketing e, in definitiva, a ottenere un migliore ritorno sul tuo investimento.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Articoli Correlati

Iscriviti alla Newsletter

Invieremo solo i migliori Articoli per Te, non abbiamo bisogno di Spam. Leggi la Privacy Policy di illizen.it